Come rendere felice una donna, servono 2 ore di coccole al giorno

PER rendere felice una donna servono 2 ore di coccole al giorno. Lo dice una ricerca dell’Università del Georgia Institute of Technology che ha intervistato un certo numero di volontarie di varie fasce di età. Ciò che conta sono le coccole, le attenzioni  personali, e quindi non i regali, un bel paio di scarpe, una giornata di shopping in giro per negozi con il portafoglio pieno. No, tutte queste cose voluttuarie lasciano il tempo che trovano, anche se poi al mattino, al momento di prepararsi per uscire, ritrovarsi con il guardaroba pieno e ben fornito di ogni ben di Dio fa certamente la differenza. Si è sicuramente più soddisfatte, più tranquille, non ci si deve scervellare per trovare il capo giusto da indossare avendo a disposizione poche alternative, ma questo secondo la ricerca non è sinonimo di felicità, bensì di serenità, due cose diverse anche se in stretta relazione tra loro.

Le donne che hanno partecipato alla ricerca dovevano scegliere tra 16 attività da svolgere nel tempo libero e la maggioranza di loro ha indicato 2 ore di coccole con il proprio partner, a prescindere dall’età. Stranamente ai figli è stato dedicato poco tempo, mentre invece molte ore al sonno così come alle chiacchiere telefoniche. Le sorprese quindi non sono mancate, a parte le coccole ovviamente, perché lo shopping, ad esempio, considerato dai più una delle attività preferite dal gentil sesso, non si è certo classificato ai primi posti.

Quello che conta, quindi, è il sentimento, sentirsi amata e, come detto in precedenza, a prescindere dall’età, visto he come suol dirsi, l’amore, appunto, non ha età, è sempre al primo posto nei cuori delle donne, così come lo è anche nei cuori degli uomini, anche se poi molte volte si tende a non ammetterlo. L’amore, l’affetto ha bisogno di certezze, di conferme continue, praticamente quotidiane. Non bisogna dare per scontate certe cose, pensare che basta solo il rapporto in camera da letto o il regalo, o la telefonata, o l’attenzione quotidiana, quale che essa sia, per dimostrare il proprio amore. Questo è qualcosa di molto complesso, non si accontenta delle frivolezze, perché alla fine queste, come ad esempio un piccolo regalo, possono rappresentare per chi lo fa un piccolo sforzo, un impegno relativo. Basta il negozio giusto e un portafoglio non troppo asfittico per risolvere la questione.

No,  evidentemente alle donne questo non basta, e probabilmente hanno anche ragione, perché sentirsi amate è importante, e le così dette coccole sono ciò che rafforza certe certezze. Ovviamente non basta una semplice carezza e via, ma occorre qualcosa di molto più intenso, partecipativo, qualcosa che non lasci adito a dubbi, anche perché le donne, in amore, spesso sono insicure, nel senso che avvertono il bisogno che glielo si dimostri ogni giorno, o quasi. Per gli uomini è diverso,  basta poco per farli sentire a proprio agio. Hanno maggiori certezze, sono più sicuri del fatto loro e spesso sono anche distratti da tante altre cose quali il lavoro, l’auto, lo sport e altre cose ancora.

 

Anche per loro sono importanti le coccole, ma certamente non 2 ore come per le donne che sembrano, infatti, dare molta più importanza al piacere personale, quello dell’anima e del cuore e non alle soddisfazione di altra natura. Ecco quindi che, come dimostrato dalla ricerca, passano in secondo piano le scarpe, i gioielli, i bei vestiti, lo shopping, i regali, perfino i figli. Si, sono certamente delle cose che fanno piacere, sono delle gratificazioni, ma le coccole sono tutt’altra cosa, sono il pane dell’anima, danno quella felicità e serenità interiore che solo loro sono in grado di dare, e lo sono del resto per tutti gli esseri viventi.

fonte tuttasalute.net

Precedente È più forte chi lascia andare, non chi sopporta. Successivo PRIMO GIORNO DI CHEMIOTERAPIA… (bellissima, consiglio la lettura a chi si lamenta sempre, anche per cose futili..)