Donne al volante: altro che distratte, siamo più brave degli uomini

Le donne al volante sono molto più virtuose degli uomini: ecco cosa è emerso da una recente ricerca.

 

Un vecchio proverbio recita: Donne al volante, pericolo costante. Ma non è che i detti popolari abbiano sempre ragione, anzi, talvolta si sbagliano. Una recente ricerca, “Donne e auto aziendali: un’opportunità per i Fleet Manager per rendere più efficiente la gestione della flotta”, realizzata dal Corporate Vehicle Observatory di Arval Italia in collaborazione con Econometrica, smonta completamente quanto affermato dal proverbio: le donne al volante sono più virtuose degli uomini, in termini di sicurezza, comfort e praticità.

 

Per quello che riguarda l’attenzione alla sicurezza, questa è confermata sia dalla scelta di veicoli solitamente richiesti dalle donne, sia dal fatto che questo è un fattore prioritario. Tra le richieste maggiori abbiamo i dispositivi di assistenza alla guida, come i sensori di parcheggio, la telecamera posteriore e i sistemi di frenata automatica.

Per quello che riguarda l’atteggiamento alla guida, sappiate che il tasso di sinistrosità delle donne assegnatarie di auto aziendali è uguale o addirittura minore a quello degli uomini e allo stesso modo i Fleet Manager registrano lo stesso numero di sanzioni per infrazioni al codice della strada sia da driver donne sia da driver uomini, mentre il 47% registra un numero inferiore per il sesso femminile.
Le donne alla guida non sono assolutamente più distratte, anzi, sono molto attente, anche quando si tratta di scegliere le auto che andranno a guidare. Sfatiamo questo luogo comune e questo pregiudizio: le donne sanno guidare, lo sanno fare bene e, anzi, sono molto più attente, dovete ricredervi!

Fonte

Precedente Premia i dipendenti con due stipendi in più. E spiega: “E’ normale, sono loro la nostra ricchezza” Successivo AMARTI E' L'IMMENSO PER ME - Eros Ramazzotti